Boutique Branding Studio

visual & wedding design

Eki Lab, mettici il cuore.


Il mio primo incontro virtuale con Erika risale a fine estate, quando mi scrive per dirmi che si vuole regalare un logo tutto nuovo. Era stanca di quello vecchio, fatto in velocità tramite un’app. Il suo scopo è che questo logo nuovo trasmetta: eleganza, cura e calore.


Un nome così originale nasce dal diminutivo del nome di battesimo abbinato al concetto del laboratorio creativo, la sua meravigliosa attività che dal 2018 ha visto nascere palle di Natale in polistirolo (con personaggi Disney e non), cornici, fuori porta e sacche.


Fino a qualche tempo fa, le mani che stringono un cuore erano il simbolo identificativo del brand così come il concetto del “fatto a mano”, declinato in inglese, una caratteristica preponderante.

Ecco il rework del logotipo di Eki Lab, con tutti i tratti distintivi del brand creativo:
a. Il cuore suddiviso in settori, simbolo del lavoro quasi chirurgico che si effettua sul polistirolo, prima di ricoprirlo con la stoffa;
b. Il motivo ricorrente del cucito, che si esprime nel filo raccolto in una specie di matassina a forma di cuore;
c. Un vezzo creativo, il Calligraphy swirl;
d. Un font abbastanza classico e formale, con gioco di pesi e distanze tra le sei lettere, su due righe allineate a sinistra;
e. Un pay off in stampatello minuscolo su un font calligrafico;
f. Una palette a quattro colori (tra cui spiccano purple red e Rosa Mountbatten) che dona carattere alla composizione e permette un buon equilibrio dei pesi nel wording.

Per me lei è tutta qui dentro: passione, cura del dettaglio, creatività briosa, precisione, professionalitá e unicità del fatto a mano. La storia di Erika mi ha preso il cuore e l’ha messo sul suo nuovo logo. In tutti i sensi, si può dire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *